Romina Carrisi Power commossa: “Non parlo di Ylenia per pudore”

Tra gli ospiti presenti all’ultima puntata del “Maurizio Costanzo Show” anche Romina Power Carrisi. La figlia più piccola di Al Bano e Romina è apparsa a disagio quando si è parlato della sorella Ylenia. All’epoca della scomparsa, nel 1993, lei aveva solo sette anni: “Non ne parlo per una sorta di mio pudore. I giorni passano ma il dolore resta. Ci sono alcune cicatrici che non si rimarginano”.

640x360_C_2_video_725047_videoThumbnail

E se in questi anni non è riuscita ad esprimere a parole le sue emozioni, in aiuto è arrivata la scrittura. “Per me la poesia è il modo in cui riesco ad esprimermi nella maniera più cruda e vera” ha detto presentando la sua raccolta di poesie “Se solo fossimo altrove”. Un modo per mettere ordine nel suo passato, fatto anche di periodi di dipendenza da alcol e droga.

Proprio per questa ragione, infatti, qualche anno fa decise di partire per gli Stati Uniti. “Ho vissuto a Los Angeles per sette anni, avevo bisogno di andare in un posto dove non avessi amici e radici. In quel periodo l’attenzione negativa dei media su di me era pesante, allontanarmi mi ha aiutato. Il mio sogno era diventare attrice e ho studiato per sette anni recitazione. Poi sono tornata perché a livello umano non riuscivo a connettermi con le persone, è una città molto alienante”.

Romina Carrisi Power commossa: “Non parlo di Ylenia per pudore”ultima modifica: 2017-05-26T23:07:21+00:00da elliaellia
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment