“Solo per amore – Destini incrociati”, una nuova terribile prova per Antonia Liskova

Torna da giovedì 11 maggio, in prima serata su Canale 5, “Solo per amore – Destini incrociati”, la serie tv con Antonia Liskova nei panni di Elena Ferrante. Dieci nuove puntate e un nuovo mistero per la protagonista alle prese con l’ennesima terribile prova: suo marito Pietro è morto in un misterioso incidente e lei è decisa a scoprire la verità. New entry nel cast Roberto Farnesi nei panni di Andrea Fiore, medico affascinante ed enigmatico.

C_2_articolo_3070619_upiImagepp

Secondo capitolo della fortunata fiction di Canale 5, prodotta da Endemol Shine Italy, la nuova serie del melò-thriller, dieci puntate da 80 minuti, con la regia di Raffaele Mertes e Daniele Falleri presenta quindi tante novità a partire dalla new entry nel cast Roberto Farnesi.

Felicità, amore, serenità. Elena (Antonia Liskova) ha combattuto tanto per ottenerli e ha superato moltissimi ostacoli. Sono trascorsi due anni da quando la sua famiglia è riuscita finalmente a riunirsi. Hanno affrontato tutte le difficoltà legate allo scandalo che ha colpito il capofamiglia Pietro, responsabile del rapimento di Elena avvenuto tanti anni prima. Oggi però, finalmente, Elena può godersi la sua famiglia unita, vivendo con serenità nella bella villa con annesso circolo sportivo a Roma. Non può immaginare che il destino sta per metterla di fronte ad una nuova, terribile prova: una tragedia che sconvolgerà di nuovo ogni equilibrio.

C_2_fotogallery_3011629_10_image

È una mattina tranquilla a casa di Elena. Suo marito Pietro è fuori città per lavoro, suo figlio Stefano (Giuseppe Maggio) accompagna la piccola Beatrice (Melissa Monti) a scuola, ed Elena può godersi una serena colazione insieme alla figlia maggiore Arianna (Laura Adriani). Distrattamente, ascoltano un servizio al telegiornale su un terribile incidente di elicottero avvenuto in Calabria, in cui ha perso la vita una giornalista famosa. Ancora non sa che su quel volo si trovava anche Pietro. Ci penserà la polizia, di lì a breve, a informarla che tra le vittime dell’incidente c’è anche suo marito. La notizia arriva come un fulmine a ciel sereno, sconvolgendo di nuovo la vita di Elena e dei suoi figli.

Una domanda la perseguita: che ci faceva Pietro su quell’elicottero? Perché il marito non l’aveva informata? Cosa stava cercando?

“Raccontare come il ‘destino’ a volte intrecci le vite di due sconosciuti facendoli confrontare, scontrare e infine innamorare perdutamente è stata la sfida di ‘Solo per amore – Destini incrociati'”, spiegano Raffaele Mertes e Daniele Falleri. “Elena e Andrea a causa di un tragico evento si ritrovano a lottare fianco a fianco per la ricerca della verità. Contrasti familiari e un denso passato che continuamente riemerge ostacolano la forza dell’amore che contro ogni razionalità li spinge nelle braccia l’uno dell’altra. Questa è stata la parte più entusiasmante del progetto. Un’attenzione continua a evitare sentimentalismi e retorica per mirare dritti al cuore dei personaggi” continuano i due registi che hanno ambientato la storia a Roma, alternando la magnificenza architettonica della città a insoliti scorci “per non limitarsi a utilizzare la Capitale come semplice sfondo di prestigio, ma per renderla ulteriore elemento narrativo di supporto ai turbamenti dell’anima dei personaggi”. Ed è per questo che sono stati impiegate delle riprese aeree realizzate con droni, affinché le immagini proiettino lo spettatore, come in un tuffo dall’alto, “nel dettaglio di palpitazioni ed intrighi”.

“Solo per amore – Destini incrociati”, una nuova terribile prova per Antonia Liskovaultima modifica: 2017-05-09T14:09:34+00:00da elliaellia
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment